IL TRATTAMENTO FONOCHIRURGICO DEL CARCINOMA DELLE CORDE VOCALI

Lesione precancerosa estesa ad entrambe le corde vocali

Carcinoma delle corde vocali

Le lesioni neoplastiche e precancerose della laringe interessano soprattutto le  corde vocali e colpiscono, come è noto, prevalentemente i fumatori. I sintomi in genere sono precoci in quanto la lesione provoca una alterazione della voce. Pertanto quando un episodio di raucedine perduri oltre i quindici giorni è sempre opportuno sottoporsi a visita ORL e ad esame videolaringoscopico. La maggior parte delle neoplasie delle corde vocali viene diagnosticata precocemente, in una fase in cui un trattamento eseguito in modo corretto, asportando subito interamente la lesione con mezzo idoneo, consente la guarigione in una elevatissima percentuale dei casi, evitando ulteriori interventi e trattamenti.

Il laser CO2 con tecnologia robotica Acublade ha attualmente le migliori caratteristiche per permettere l’asportazione precisa in campo esangue della lesione evitando danno termico al tessuto sano circostante. L’intervento prende il nome di “cordectomia” e viene eseguito con estensione proporzionale al grado di infiltrazione dei tessuti cordali.

La maggior parte dei pazienti dopo l’intervento si sottopone a sedute di riabilitazione logopedica per recuperare una voce ottimale; in caso di recupero inadeguato può essere eseguito l’intervento fonochirurgico di lipofilling cordale per ridare volume ed elasticità alla corda precedentemente sottoposta alla cordectomia.