F.A.Q.

Che cosa vuol dire “fonochirurgia”?

Il termine indica tutti gli interventi chirurgici che hanno lo scopo di migliorare la qualità della voce, generalmente è utilizzato riferendosi alle patologie benigne delle corde vocali. In senso più ampio il termine di “trattamento fonochirurgico “ oggi si utilizza anche riferendosi al trattamento di patologie come i carcinomi delle corde vocali in stadio non avanzato, che possono essere asportati con approccio endoscopico con il laser preservando il più possibile la voce.

Dopo intervento chirurgico sulle corde vocali è necessario restare in silenzio?

A seguito di intervento fonochirurgico è consigliabile circa una settimana di riposo vocale assoluto, seguita da un periodo di riposo vocale “relativo”. I tempi di riposo variano da soggetto a soggetto a seconda della patologia trattata, dell’entità dell’intervento e dell’impegno vocale richiesto dalla professione praticata.

Dopo intervento chirurgico sulle corde vocali è necessario assumere solo alimenti morbidi?

E’ consigliabile assumere alimenti morbidi nelle prime 24 ore dopo l’intervento; successivamente in genere si può continuare la dieta abituale seguendo i principi igienici che limitano il rischio di reflusso gastroesofageo.

Ho la paralisi di una corda vocale e, nonostante abbia eseguito la terapia logopedica, mi affatico molto nel parlare. E’ possibile migliorare la mia condizione?

Il lipofilling della corda vocale paralitica offre la possibilità di un rapido recupero della qualità della voce e una riduzione dell’affaticamento fonatorio.

Il risultato ottenuto con il lipofilling delle corde vocali è definitivo?

Sì, il risultato si stabilizza nell’arco di circa un mese e resta poi definitivo.

Ho subito un intervento chirurgico di cordectomia e la mia voce è molto poco udibile, come posso migliorare?

In primo luogo è consigliabile eseguire la riabilitazione logopedica; se i risultati non sono soddisfacenti si può ricorrere ad un intervento di lipofilling delle corde vocali

Sono un cantante professionista; mi è stato diagnosticato un polipo cordale; la chirurgia può danneggiarmi?

Se l’intervento fonochirurgico viene eseguito con la tecnica appropriata ed è seguito dal necessario periodo di riposo vocale e, se opportuno, da riabilitazione logopedica generalmente i risultati sono eccellenti con ottimo recupero funzionale.

Ho sentito parlare della tecnica del nanofat utilizzata nell’ambito del lipofilling. Si può applicare anche al trattamento delle patologie della voce?

Sì, il nanofat (tessuto adiposo autologo emulsionato) puo’ essere utilizzato per trattare le cicatrici superficiali delle corde vocali per migliorarne l’elasticità.

Che cosa vuol dire “fonochirurgia”?

Il termine indica tutti gli interventi chirurgici che hanno lo scopo di migliorare la qualità della voce, generalmente è utilizzato riferendosi alle patologie benigne delle corde vocali. In senso più ampio il termine di “trattamento fonochirurgico “ oggi si utilizza anche riferendosi al trattamento di patologie come i carcinomi delle corde vocali in stadio non avanzato, che possono essere asportati con approccio endoscopico con il laser preservando il più possibile la voce.

Dopo intervento chirurgico sulle corde vocali è necessario restare in silenzio?

A seguito di intervento fonochirurgico è consigliabile circa una settimana di riposo vocale assoluto, seguita da un periodo di riposo vocale “relativo”. I tempi di riposo variano da soggetto a soggetto a seconda della patologia trattata, dell’entità dell’intervento e dell’impegno vocale richiesto dalla professione praticata.

Dopo intervento chirurgico sulle corde vocali è necessario assumere solo alimenti morbidi?

E’ consigliabile assumere alimenti morbidi nelle prime 24 ore dopo l’intervento; successivamente in genere si può continuare la dieta abituale seguendo i principi igienici che limitano il rischio di reflusso gastroesofageo.

Ho la paralisi di una corda vocale e, nonostante abbia eseguito la terapia logopedica, mi affatico molto nel parlare. E’ possibile migliorare la mia condizione?

Il lipofilling della corda vocale paralitica offre la possibilità di un rapido recupero della qualità della voce e una riduzione dell’affaticamento fonatorio.

Il risultato ottenuto con il lipofilling delle corde vocali è definitivo?

Sì, il risultato si stabilizza nell’arco di circa un mese e resta poi definitivo.

Ho subito un intervento chirurgico di cordectomia e la mia voce è molto poco udibile, come posso migliorare?

In primo luogo è consigliabile eseguire la riabilitazione logopedica; se i risultati non sono soddisfacenti si può ricorrere ad un intervento di lipofilling delle corde vocali

Sono un cantante professionista; mi è stato diagnosticato un polipo cordale; la chirurgia può danneggiarmi?

Se l’intervento fonochirurgico viene eseguito con la tecnica appropriata ed è seguito dal necessario periodo di riposo vocale e, se opportuno, da riabilitazione logopedica generalmente i risultati sono eccellenti con ottimo recupero funzionale.

Ho sentito parlare della tecnica del nanofat utilizzata nell’ambito del lipofilling. Si può applicare anche al trattamento delle patologie della voce?

Sì, il nanofat (tessuto adiposo autologo emulsionato) puo’ essere utilizzato per trattare le cicatrici superficiali delle corde vocali per migliorarne l’elasticità.